App, settore italiano all’avanguardia che punta soprattutto all’estero

3 08 2013

App750 nuovi software sviluppati nel settore dei dispositivi mobili nel 2012 con una crescita del 25% e un ricavo totale di 118 milioni di euro per le app a pagamento: è la situazione fotografata dall’Osservatorio mobile Internet, content & apps della School of Management del Politecnico di Milano. La app economy è un quindi settore italiano in crescita e vincente, ancora di più se punta all’estero, come dimostrano 3 case histories. Beintoo, piattaforma che unisce gaming online e ecommerce (videogiochi collegati a circa 100 imprese con in palio sconti sui prodotti), è nata nel 2011 dall’idea di un ingegnere catanese; oggi vanta 500 milioni di giocatori, ricavi di 400mila euro a fine luglio 2013 e mercati di punta Usa e Cina. Musixmatch: fondata da un ingegnere pugliese, mette insieme testi delle canzoni e mp3 degli smartphone; nata del 2011, conta 17 milioni di utenti, un giro d’affari tra i 5 e i 10 milioni di euro nei prossimi 3 anni e punta sul mercato internazionale: l’app è in 20 lingue, i testi delle canzoni in 40 e i primi mercati sono Usa, Giappone e Corea del Sud. Sempre un ingegnere, 31enne e calabrese, ha inventato Cerberus, app antifurto per la sicurezza dello smartphone (fornisce il controllo da remoto del telefonino rubato); anche questa è stata inventata nel 2011 e ha oggi 650mila utenti attivi (con 1.370.000 installazioni totali) e un fatturato medio mensile di 25.000 euro; ancora una volta il successo è stato decretato dall’estero: tradotta in 30 lingue, l’App è maggiormente scaricata in Usa, Spagna e Brasile.





Italiani vendono una app a Facebook…..

9 05 2012

500 milioni di utenti che si collegano a Facebook con il loro smartphone sapranno se amici o persone a loro affini si trovano in un determinato luogo nello stesso momento. Il merito è del 28enne veronese Andrea Vaccari: la sua Glancee , fondata nel novembre del 2010 a Chicago con Alberto Tretti e Gabriel Grise, è stata acquistata dalla creatura di Mark Zuckerberg….

http://www.corriere.it/economia/12_maggio_08/startup-zuckerberg-pennisi_45eb23ec-98e8-11e1-a280-1e18500845d6.sht





Valore dell’ Economia digitale nel Regno Unito: 82 miliardi di sterline. Posti creati in USA solo dall’app economy: 460 mila

16 02 2012

Valore dell ‘Economia digitale nel Regno Unito:82 miliardi di sterline. Posti creati in USA solo dall’app economy: 460 mila. Per chi è ancora scettico sull‘impatto dell’innovazione: l’app economy spinge l’occupazione, negli Usa creati 460 mila posti di lavoro mentre l‘Economia digitale nel Regno Unito vale 82 miliardi di sterline.