Esigenza di pragmatismo e barriere culturali frenano l’innovazione

23 05 2012

Ecco la risposta di Lucia Pannese, Amministratore Delegato di Imaginary Srl – Innovation Network Politecnico di Milano, all’inchiesta ‘Quali sono i maggiori freni all’innovazione nelle PMI?’: “L’innovazione è un fenomeno prettamente di stampo culturale e costa! Se è vero che la PMI è sicuramente spesso sinonimo di flessibilità, troppo spesso per poter sopravvivere deve badare alle esigenze di base e alla gestione quotidiana. Questa esigenza di pragmatismo e la necessità di dover coprire esigenze di mercato in continuo cambiamento con risorse limitate, sono a mio avviso uno dei due freni all’adozione dell’innovazione. L’altra barriera è senz’altro di tipo culturale: spesso la PMI italiana è di tipo familiare e con raggio d’azione locale e di conseguenza rispecchia una cultura che non è particolarmente portata ad attività pionieristiche anticipando nuove scelte, ma è più portata a seguirle dal momento in cui sono decisamente consolidate”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: