Le aziende devono avere l’OTAKU per intraprendere un nuovo modello di business

1 03 2012

Barbara Perrone, Tec Monza: “i i freni maggiori che impediscono l’innovazione nelle PMI consistono in un problema ‘culturale’, ossia l’impreparazione a fare ricerca, sperimentazione e formazione. Nel corso del tempo si sono costruiti modelli di business basati solo sulla ricerca di un prodotto volto a conquistare maggiori consensi possibile, senza pensare che il  mercato potesse mai frammentarsi. In questo momento i target si sono diversificati rendendo difficile per le aziende non flessibili e senza la capacità  di guardare oltre i dati, di comprendere i propri interlocutori. Il CRM non deve essere appannaggio delle grandi aziende ma deve essere un modello da seguire, con i dovuti aggiustamenti, anche dalla piccola bottega. E’ quello che faccio io; per raccontare della mia filosofia aziendale cito sempre una frase di Seth Godin, grande scrittore, comunicatore e agente del cambiamento: ‘nel proprio lavoro bisogna avere l’OTAKU’, che in giapponese significa passione, ricerca, eleganza e aggiungo io capacità  di sviluppare sinergie. Da qui secondo me bisogna partire per un nuovo modello di business”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: