Pensiero liquido e progetti transfrontalieri.

21 06 2011

Fabrizio Bellavista ha parlato di “futuro liquido, in cui bisogna abbattere le barriere e condividere, anche pensando che il mondo è multietnico; l’Italia, ad esempio, è il secondo Paese al mondo per quantità di etnie (49)”. E’ poi intervenuto Alessandro Inversini sul concetto di “senza frontiere”; la sua azienda collabora con i cinesi, che hanno dichiarato di non saper fare innovazione tecnica da soli, ma hanno bisogno di un aiuto. Ha sottolineato l’utilità di creare progetti transfrontalieri e ha concluso: “i progetti rimangono sul territorio se sono innovativi e, se sono tali, nella maggior parte dei casi sono utili e permangono nel tempo”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: