Massimo Giordani: innovare significa anche accettare mutamenti profondi, prima di tutto, all’interno dell’azienda stessa

24 05 2011

Massimo Giordani, Ad Time&Mind, direttore Digital Popai, CDA Torino Wireless, presente come co-organizzatore nelle varie edizioni di Innovative Day, sarà presente con una testimonianza sulle reti, afferma riguardo all’inchiesta: “I fattori che frenano l’innovazione nelle PMI sono molteplici e in buona parte riconducibili alla farraginosità del sistema burocratico-fiscale italiano. Tralasciando questi aspetti sui quali, evidentemente, il singolo imprenditore è impotente, va detto che il principale ostacolo all’innovazione è la scarsa propensione al cambiamento delle aziende italiane. Innovare significa anche accettare mutamenti profondi, mutamenti di tipo organizzativo ma anche di natura relazionale, con i clienti, con i fornitori e, prima di tutto, all’interno dell’azienda stessa. La rivoluzione digitale e l’impressionante sviluppo “social” che ne è conseguito hanno aperto orizzonti immensi che le PMI italiane stanno solo intravedendo mentre la maggior parte del resto del mondo cresce con tassi notevoli. Il web è diventato una “piattaforma abilitante” della creatività e dell’innovazione ancora sconosciuta alla stragrande maggioranza delle PMI. Ciò rappresenta sicuramente un fortissimo ostacolo a ogni processo di innovazione”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: