I video delle presentazioni di Inno2days Como: innovazione a 360 gradi

20 06 2012

Sul canale http://www.youtube.com/innovativedays si possono vedere alcuni video presentati il 5 giugno 2012 a ComoNeXT, durante Inno2days. Sono i video di:

GIAMPIERO SORU

LORENZO GUERRA: PROGETTO CREO

LORENZO GUERRA: PROGETTO CREATIVECONTEXTS





Le presentazioni di Inno2days, l’innovazione a Como

20 06 2012

Alcune presentazioni di Inno2days Como sono visibili sul canale Slideshare di Inno2days, http://www.slideshare.net/Inno2Days. Si possono vedere e scaricare trovare le presentazioni di:

STEFANO DI BENEDETTO

LORENZO GUERRA

PAOLA FAVARANO

MARINA CALCAGNO

FABRIZIO BELLAVISTA: ADV POLLUTION

FABRIZIO BELLAVISTA: AMICIZIA SU FACEBOOK





‘It’s a start!’ il 22 giugno 2012 a Monza

18 06 2012

Il 22 giugno 2012 all’Urban Center di Monza si svolgerà ‘It’s a start!’, “opportunità per imprese culturali e creative”. E’ una giornata dedicata alle imprese, alle associazioni, ai professionisti e ai giovani che vogliono lavorare e investire nello sviluppo del settore culturale e creativo. Questo appuntamento si si propone di raccontare il panorama delle opportunità che si sta configurando per il settore delle imprese culturali e creative a livello europeo, nazionale, regionale e locale; creare un momento d’incontro e networking tra gli operatori e i potenziali operatori del settore culturale e creativo, coinvolgere imprese, talenti, associazioni, istituzioni, enti di formazione e investitori in uno scambio di esperienze e di visioni e gettare un seme ingaggiando i partecipanti in un concorso di idee creative che offrirà un immediato confronto con il pubblico ed esperti di business e creatività. PER SAPERNE DI PIU’.





Il progetto Collective presentato a Inno2days Como

11 06 2012

Collective, il progetto focalizzato su “le comunità emergenti per l’innovazione collettiva: strumenti ICT e metodologie operative di sostegno per le associazioni di PMI” è stato presentato il 5 giugno 2012 a Inno2days Como da Marina Calcagno di Innovhub. Il progetto Collective intende “alimentare l’ecosistema dell’innovazione”. Per approfondire,  ecco l’indirizzo del VIDEO DI PRESENTAZIONE DI COLLECTIVE.





CreativeContexts, il progetto illustrato da Lorenzo Guerra a Inno2days Como

8 06 2012

CreativeContexts è un progetto presentato da Lorenzo Guerra, fondatore di Amigdalab – Communication and Social Business Agency, a Inno2days Como. Nato in collaborazione lo IED Creative Context e Eastpak, è una community di creativi da 90 Paesi che ha l’obiettivo di collaborare alla produzione di progetti creativi di design, grafica, moda, ecc. In cambio si possono vincere premi in valore economico o formativo. Ecco il calim: “sosteniamo i designers dall’elaborazione del concetto al lancio sul mercato”. APPROFONDISCI.

 





In arrivo aumenti che peseranno sulle imprese

6 06 2012

Il 2012 è un anno nero soprattutto per le PMI, vittime di una nuova pressione fiscale: sono in arrivo considerevoli aumenti che, tra Imu e bollette, toccheranno tra il 15 e il 18% di spese in più secondo le elaborazioni de Il Sole 24 Ore. Tra gli incrementi più sostanziosi figurano le spese per gestire la produzione che potrebbero aumentare anche di 15 mila euro. A penalizzare maggiormente le imprese saranno la bolletta energetica e l’Imu: “i più piccoli subiranno il rincaro maggiore sotto questo fronte” dichiara Il Sole 24 Ore. E’ imminente anche un aumento del prelievo sui fabbricati produttivi: i sindaci stanno elevando la tariffa per rimpinguare le casse comunali. Dice Donato Berardi di Ref: “negli ultimi dieci anni le tariffe dei servizi pubblici locali sono aumentate considerevolmente. Anche le differenze si sono accresciute influenzando pesantemente la competitività”.





Bellavista: il vecchio lascia posto al nuovo e la rete digitale offre un respiro globale….

5 06 2012

Fabrizio Bellavista presenta una seconda ricerca che si intitola “Amicizia tradizionale e amicizia su Facebook”: quale percorso ha compiuto Internet dal 1995? Quali sono le aree emozionali in cui è posizionato il web? E illustra il posizionamento del concetto di amicizia nella vita reale e quello in Facebook attraverso una serie di blow up su uno degli aspetti fondamentali della relazione e convivenza umana. Bellavista evidenzia che “in Facebook, in Italia, ci sono 22 milioni di utenti e qui si è creata una nuova forma di amicizia. Quest’ultima è generalmente legata al cuore, alla serenità e alla felicità, mentre quella in Facebook è più vicina all’euforia, ad una sensazione di leggera follia. E’ quindi diversa da quella reale, implica essere cool e alla moda… Il digitale, comunque, non toglie nulla alla vita reale. Il web infatti ci connette con gli altri e ci permette di avere un respiro globale; con il web, esiste un nuovo mondo che vuole andare avanti!.





Prosegue Inno2days

5 06 2012

L’evento sull’innovazione prosegue a Lomazzo, nel parco scientifico tecnologico ComoNeXT.





La piattaforma Collective

5 06 2012

Marina Calcagno parla di Collective, “risultato di un progetto europeo per aiutare le imprese nell’innovazione (13 partner da 8 nazioni, compresi quelli accademici). Il prodotto è una piattaforma che si basa sull’idea che insieme è meglio che da soli; si mira a creare una comunità, focalizzata e aggregata attorno a temi specifici, con l’obiettivo di dare alle aziende la possibilità di interagire o aree in cui condividere problemi e/o progetti”. Illustra poi il sito web di Collective e alcune sue funzionalità come la Community.





A Inno2days…

5 06 2012

… Interviene il pubblico!





Una risposta in base alle esigenze

5 06 2012

Prende poi la parola Susy Longoni di Innovhub, coordinatrice di Inno2days. Spiega che cos’è Innovhub – Stazioni sperimentali per l’industria: “è l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano che ha come finalità il miglioramento della competitività del tessuto economico nazionale attraverso la promozione e il sostegno dell’innovazione e dello sviluppo scientifico e tecnologico. Si trova una risposta a seconda delle esigenze” dice Longoni. “Si studia il sostegno all’innovazione caso per caso, la risposta non è univoca e le aziende non è questo che si devono aspettare. Devono essere pronte a fare uno screen di tutte le possibilità offerte dal punto di vista dell’assistenza all’innovazione: ogni aiuto fa massa”.





L’innovazione assistita di Questio

5 06 2012

Luisa Bussola illustra cosa fa Questio: Quality Evaluation in Science and Technology for Innovation Opportunity è tra gli organizzatori di Inno2days ed è una mappatura dei Centri di ricerca e innovazione (CRTT) ideata da Regione Lombardia; “le PMI hanno bisogno di appoggiarsi a qualcuno” dichiara la Bussola. Grazie a Questio, molte aziende sono state assistite nel processo verso l’innovazione. Il sistema funziona in questo modo: attraverso la raccolta di informazioni autodichiarate dai Centri stessi, si propone una ricca vetrina dei protagonisti della ricerca, del trasferimento tecnologico e dei servizi ausiliari alla ricerca e al trasferimento tecnologico facilmente consultabile/interrogabile dagli utenti. Le nuove sezioni offrono per ciascun ambito di applicazione dell’innovazione previsto informazioni ad hoc di contesto. Nel sito web sono presenti diverse funzioni di ricerca Centri, la ‘mappa dei servizi’ e la ‘ricerca avanzata’, attraverso le quali è possibile individuare i Centri con le competenze adeguate di volta in volta alle proprie necessità di innovazione. Con la community di Questio, inoltre, l’ambizione è quella di spingere un dialogo tra soggetti che, in un’ottica di open innovation, siano interessati a far crescere un tessuto di relazioni basato sullo scambio di idee e competenze.





A Inno2days si seguono gli interventi…

5 06 2012

… Da ComoNeXT di Lomazzo.





“ADV POLLUTION”, la comunicazione che non comunica: un fallimento con conseguente perdita economica e di inquinamento ambientale

5 06 2012

Fabrizio Bellavista, partner Psycho Research e coordinatore di Inno2days, presenta la ricerca “ADV POLLUTION”  a cura dell’Istituto di Ricerca Emotional Marketing/Psycho Research. ” Ecologia nella comunicazione: la comunicazione, quando è errata, inquina. Dati e considerazioni sulla ‘Adv Pollution’. Bisogna comunicare bene. Le aziende devono monitorare, comprendere e fare engagement coerente nei nuovi ambienti digitali: comunicare male vuol dire produrre insuccessi a catena e dispersione di capitali ma ha anche conseguenze ambientali fortemente inquinanti. Una ingegneria comunicativa errata comporta stress nella mente di chi la riceve e produce comunque pollution negli ambienti sia fisici (affissione, radio, tv, stampa) che digitali (web, social network)” afferma Bellavista che ha illustrato il parallelo sulla dispersione di acqua nella rete idrica nazionale (pari ad oltre il 36% sul totale) e la dispersione dei messaggi comunicazionali  (pari ad oltre il 63% degli investimenti totali annui).





Favarano: .”…se fai quello che hai sempre fatto, otterrai quello che hai sempre ottenuto”

5 06 2012

“La Tecnica della scalata è difficile da applicare… A volte è un esercizio faticoso…” afferma Paola Favarano. “Come dice Robbins: ‘se fai quello che hai sempre fatto, otterrai quello che hai sempre ottenuto’” e Favarano conclude il suo intervento dichiarando: “per superare i propri limiti, bisogna solo fare il primo passo in una direzione diversa… Non necessariamente giusta,  nè probabilmente sbagliata… Solo diversa!”.





Ore 15.10: un business game per applicare la ‘Tecnica della Scalata’

5 06 2012

Continua la Favarano: “anche la sostenibilità è un’opportunità ma è minata dal fatto che ciò che faccio oggi non ha riscontri immediati. Anziché utilizzare una logica lineare, è meglio utilizzare soluzioni paradossali: capisco un problema attraverso la sua soluzione”. Illustra poi la Tecnica dello scenario futuro oltre il problema e chiede alla platea di “immaginare nel dettaglio cosa ci sarebbe di diverso a testimoniare che l’obiettivo è stato raggiunto”. Spiega poi la Tecnica della Scalata, che si applica sugli obiettivi, “anche il più lungo viaggio comincia con un primo passo; se si ha un grosso obiettivo, lo si pone in cima”. Inizia poi il business game: Favarano chiede alla platea di partire dalla cima, dall’obiettivo più alto e di pensare a “cosa si dovrebbe fare prima di raggiungere l’obiettivo finale” e di proseguire in questo modo per 10 step fino ad arrivare al primo passo, in modo da identificarlo. Le persone difficilmente riescono a identificare 10 cose da fare, ma generalmente si fermano a 3 o 4…





Crisi, paura, opportunità e creatività

5 06 2012

Paola Favarano, psicologa del lavoro, specializzata in comunicazione, problem solving e coaching strategico presso la scuola di Giorgio Nardone, Formatrice Certificata in ‘6 Cappelli per Pensare’, metodologia di Edward De Bono e Responsabile del Centro Formazione presso MWH, conduce l’area Cambiamente, con un intervento dal titolo “Meglio la crisi oggi o la sostenibilità domani”, per un mutamento prima di mentalità e poi di processo. “L’innovazione richiede il coraggio di fare un salto nel vuoto con uno sguardo verso orizzonti lontani; in questo momento è difficile riuscire a sbrigliare la forza creativa necessaria a disegnare nuovi scenari e in poche parole ci frena la paura”. Favarano evidenzia che “paradossalmente la crisi consiste in opportunità ma entrambi fanno paura. La paura blocca la creatività e chiedere di essere creativi è un paradosso, che è il concetto alla base delle tecniche che illustrerò”.





Gli oratori e il pubblico

5 06 2012

A Inno2days, attorno ai tavoli disposti a ferro di cavallo, gli oratori siedono vicino a persone del pubblico…





Co-costruzione e rete con le aziende

5 06 2012

Lorenzo Guerra di Amigdalab – Communication and Social Business Agency, è l’ultimo degli oratori dell’area Testimonial con “Intermediazione Commerciale. E’ Eco, è Equo!”: “le PMI non sanno bene come innovare, o meglio non sanno cosa significhi per loro innovare (perché ciò vuol dire anche muoversi su fronti non proprio ‘core’) e spesso non se lo possono permettere. La crisi mette in difficoltà ma è anche un’opportunità, si deve rischiare”. Parla poi di alcuni progetti “basati sulla filosofia dell’ecologia, che hanno ridotto le filiere; abbiamo fatto rete e sviluppato insieme alle aziende progetti e servizi. E’ fondamentale conoscere ad esempio i clienti, intercettare nuovi bisogni e far partecipare gli utenti, cioè co-costruire”. Presenta poi vari progetti, nati dalla condivisione: CREO e Creative Contexts, in collaborazione con lo IED Creative Context e Eastpak.





La sala di Inno2days Como

5 06 2012

Inno2days Como prosegue: ecco la sala.